Studio Legale Associato Cedrini & Zamagni

Studio Legale Associato Cedrini & Zamagni Studio Legale sito in Rimini, specializzato in diritto civile e bancario, diritto del lavoro e fallimentare.

Lo Studio Legale Associato Cedrini & Zamagni è una Associazione professionale fondata nel Febbraio del 2009 dagli Avvocati Giovanni Cedrini e Luca Zamagni, entrambi del Foro di Rimini. I settori di attività dello Studio riguardano prevalentemente il diritto bancario e degli intermediari finanziari, il diritto dei consumi, il diritto fallimentare, il diritto del lavoro e della previdenza sociale. Collaborano con lo Studio professionisti che si occupano di diritto penale e di diritto sportivo. Lo Studio intrattiene un consolidato rapporto fiduciario con la Federconsumatori della Provincia di Rimini, la Camera del Lavoro e Territoriale CGIL di Rimini.

La Corte di Giustizia UE ha stabilito che i datori di lavoro devono essere obbligati per legge ad istituire un sistema d...
15/05/2019
Cartellino obbligatorio per tutti i lavoratori - ItaliaOggi.it

La Corte di Giustizia UE ha stabilito che i datori di lavoro devono essere obbligati per legge ad istituire un sistema di misurazione della durata dell'orario giornaliero svolto da ciascun lavoratore, per offrire ai lavoratori uno strumento efficace che faciliti sia la prova di eventuali violazioni dei loro diritti, sia il controllo da parte dei giudici.

I datori di lavoro, infatti, devono essere obbligati per legge a istituire un sistema di misurazione della durata dell’orario giornaliero svolto da...

Il colosso chimico Bayer incassa la terza sconfitta giudiziaria consecutiva negli Stati Uniti per il diserbante Roundup....
15/05/2019
Bayer condannata a pagare oltre 2 miliardi

Il colosso chimico Bayer incassa la terza sconfitta giudiziaria consecutiva negli Stati Uniti per il diserbante Roundup. Una giuria di Oakland, in California, ha stabilito lunedì che l'azienda tedesca dovrà pagare 2,055 miliardi di dollari a una coppia che ha usato il prodotto per oltre 30 anni e ha contratto il cancro.

Il colosso chimico incassa da una giuria californiana la terza sconfitta giudiziaria consecutiva negli Stati Uniti per il diserbante Roundup.

Figlio di due papà: la Cassazione boccia il riconoscimento
09/05/2019
Figlio di due papà: la Cassazione boccia il riconoscimento

Figlio di due papà: la Cassazione boccia il riconoscimento

Per le Sezioni Unite, se un bambino nasce grazie alla procreazione medicalmente assistita, chi non ha con lo stesso un legame biologico non è genitore. Il "genitore d'intenzione" può sempre ricorrere all'adozione per casi particolari

E' mobbing il pressing sul lavoratore in malattia
08/05/2019
E' mobbing il pressing sul lavoratore in malattia

E' mobbing il pressing sul lavoratore in malattia

Per la Cassazione, chiedere continuamente e in modo pressante alla dipendente chiarimenti sulle proprie assenze per malattia e cure mediche è condotta mobbizzante

06/05/2019

PRIVACY & DATA PROTECTION
Il prossimo 19 maggio 📅 cesserà l'effetto della norma prevista dall'art. 20 D.lgs. n. 101 del 2018 che invita il Garante ad un periodo di iniziale "tolleranza" nell'applicazione delle norme contenute nel Regolamento Europeo 679/2016, il c.d. "GDPR".

Ora la nuova normativa sulla PRIVACY entrerà in vigore a tutti gli effetti, per cui assicuratevi di essere in regola!

Il “furbetto del cartellino” non merita il licenziamento automatico
03/05/2019
Il “furbetto del cartellino” non merita il licenziamento automatico

Il “furbetto del cartellino” non merita il licenziamento automatico

La sanzione disciplinare del licenziamento, ancorché derivante da comportamenti astrattamente meritevoli di licenziamento secondo la lettera della legge, non può mai derivare da automatismi e non può violare il criterio di proporzionalità. Il principio giurisprudenziale, ripetutamente afferm...

La Prima Sezione civile ha rimesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, prosp...
03/05/2019

La Prima Sezione civile ha rimesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, prospettando la seguente questione di massima di particolare importanza: se sia configurabile un diritto soggettivo perfetto dei genitori degli alunni delle scuole elementari e medie, eventualmente quale espressione di una libertà personale inviolabile, il cui accertamento sia suscettibile di ottemperanza, di scegliere per i propri figli tra la refezione scolastica e il pasto portato da casa o confezionato autonomamente e di consumarlo nei locali della scuola e comunque nell’orario destinato alla refezione scolastica, alla luce della normativa di settore e dei principi costituzionali, in tema di diritto all’istruzione, all’educazione dei figli e all’autodeterminazione individuale, in relazione alle scelte alimentari (artt. 2, 3, 30, comma 1, 32, 34, commi 1 e 2, Cost.).

Una donna è stata ritenuta inidonea alla mansione di Capo Treno perché non raggiungeva l'altezza minima richiesta di 1...
29/04/2019

Una donna è stata ritenuta inidonea alla mansione di Capo Treno perché non raggiungeva l'altezza minima richiesta di 160 cm.
La Corte di Cassazione ha giudicato illegittimo il comportamento del datore di lavoro, in quanto la disciplina dei concorsi per l’assunzione che stabilisca una limitazione di natura fisica per l’accesso alla selezione, deve rispondere ad un criterio di ragionevolezza.
Nella specie, il concorso prevedeva la statura minima di cm 160 sia per gli uomini che per le donne, violando gli artt. 3 e 37 della Costituzione; previsione che comporta una discriminazione indiretta a danno dei candidati di sesso femminile, in considerazione del fatto che, statisticamente, gli uomini sono più alti delle donne. La Corte, inoltre, ha ritenuto che, per svolgere le mansioni di Capo Treno, il mero dato della statura non sia determinante ai fini della idoneità fisica. Nel caso in esame, la candidata era stata sottoposta a tutti gli esami per la valutazione della idoneità fisica e che, dal complesso di tali esami, non era stata rilevata alcuna insufficienza, se non quella della statura.

La scarsa produttività del lavoratore può giustificare il licenziamento per scarso rendimento. Se sono individuabili d...
27/04/2019
Un sistema automatico indica ad Amazon i lavoratori da licenziare

La scarsa produttività del lavoratore può giustificare il licenziamento per scarso rendimento. Se sono individuabili dei parametri per accertare che la prestazione del lavoratore sia eseguita con diligenza e professionalità medie, il discostamento da questi parametri può costituire segno o indice di non esatta esecuzione della prestazione. Un comportamento che valutato per un apprezzabile periodo di tempo può rendere legittimo il licenziamento.
È questo il principio espresso in più occasioni dalla Corte di Cassazione (ad esempio Cassazione, sezione lavoro, sentenza 9 luglio 2015, n. 14310) in merito alla validità del licenziamento del lavoratore per scarso rendimento.
Sulla base di questi principi, Amazon si è spinta oltre.

La denuncia su The Verge: l'azienda traccia gli addetti e un software segnala quando un dipendente non soddisfa gli standard di produttività fissati

L'autorità privacy danese Datatilsynet ha comminato la prima sanzione amministrativa post-GDPR ad una azienda di taxi. ...
24/04/2019
Danish DPA issues its first GDPR fine for late deletion of customer telephone numbers | Technology Law Dispatch

L'autorità privacy danese Datatilsynet ha comminato la prima sanzione amministrativa post-GDPR ad una azienda di taxi.

L'importo sanzionato è di circa l'equivalente di 160.000,00 € per violazione del "principio di minimizzazione dei dati" (art. 5.1 lett. c GDPR), e conseguente conservazione degli stessi oltre tempo massimo.

Denmark’s Data Protection Authority Datatilsynet (DPA) recently recommended its first fine for a breach of the GDPR by the taxi company, Taxa 4x35 (Taxa),

Contratti derivati: VITTORIAIl Comune di Orvieto, assistito dal nostro Studio, esce vittorioso in Tribunale contro una g...
15/04/2019
Comune di Orvieto vince in Tribunale sui Derivati - Studio Cedrini Zamagni

Contratti derivati: VITTORIA

Il Comune di Orvieto, assistito dal nostro Studio, esce vittorioso in Tribunale contro una grande banca d'investimento internazionale in materia di strumenti finanziari e finanza strutturata.

L'Ente ora può investire le ingenti somme recuperate in servizi utili alla città di Orvieto.

Comune di Orvieto vince in Tribunale contro grande banca d'investimento - contratti derivati - Studio Cedrini-Zamagni. Leggi l'articolo.

Si ammala a Ferragosto: cameriera licenziata per ritorsione.La Corte d'Appello di Bologna,  a conferma della sentenza de...
04/04/2019

Si ammala a Ferragosto: cameriera licenziata per ritorsione.
La Corte d'Appello di Bologna, a conferma della sentenza del Tribunale di Rimini, ha condannato il datore di lavoro al risarcimento del danno.
Complimenti alla nostra Federica Manenti, che ha assistito la lavoratrice nei due gradi di giudizio.

In Francia c’è una clinica dedicata alla salute mentale di medici e professionisti sanitari
01/04/2019
In Francia c’è una clinica dedicata alla salute mentale di medici e professionisti sanitari

In Francia c’è una clinica dedicata alla salute mentale di medici e professionisti sanitari

ESCLUSIVA | Intervista allo psichiatra Thierry Javelot della clinica Le Gouz, che lavora con camici bianchi che combattono sempre più con stress e burnout: «Chi opera in sanità tende a non ammettere di essere malato e a non prendersi cura della propria salute. Finora abbiamo accolto soprattutto i...

Grande soddisfazione per il nostro studio legale e per il nostro cliente Comune di Orvieto.
30/03/2019
Vicenda swap: il Comune di Orvieto vince il ricorso contro Bnl - Orvietosì.it

Grande soddisfazione per il nostro studio legale e per il nostro cliente Comune di Orvieto.

Il sindaco Giuseppe Germani annucia da subito 300.000 euro di maggiori risorse strutturali da impiegare sui servizi a favore della popolazione; lo smobilizzo e utilizzo, sempre per servizi a favore della popolazione, degli oltre 2 milioni di risorse finora accantonate ed ulteriori introiti da restit...

Con 560 sì, 35 no e 28 astensioni, il Parlamento europeo ha finalmente approvato un pacchetto di misure che vieterà en...
28/03/2019
Plastica, il Parlamento Ue vieta i prodotti usa e getta

Con 560 sì, 35 no e 28 astensioni, il Parlamento europeo ha finalmente approvato un pacchetto di misure che vieterà entro il 2021 oggetti di plastica monouso.

La Direttiva dovrà quindi essere recepita dai singoli Stati Membri.

Un altro passo avanti nella lotta all'inquinamento globale.

Dal 2021 verranno banditi una lunga serie di oggetti monouso oggi utilizzati comunemente: posate e piatti di plastica, cannucce, bastoncini cotonati, sacchetti di plastica osso-degradabili e contenitori per alimenti in polistirolo espanso

Assegno di divorzio: in arrivo la riforma
23/03/2019
Assegno di divorzio: in arrivo la riforma

Assegno di divorzio: in arrivo la riforma

Finite le audizioni sta per approdare in aula alla Camera la riforma dell'assegno di divorzio su iniziativa della deputata Morani che vede un consenso bipartisan. Ecco tutte le novità e il testo

Ilaria Capua: «Ragazze, non abbiate paura di mostrare il vostro talento»
17/03/2019
Ilaria Capua: «Ragazze, non abbiate paura di mostrare il vostro talento»

Ilaria Capua: «Ragazze, non abbiate paura di mostrare il vostro talento»

La virologa di fama mondiale Ilaria Capua sogna un’Italia in cui essere «maschio, femmina, gay, bianco, nero o giallo» non conti più nulla e in cui al centro della discussione rimangano solo «le idee e i risultati»

Rimini. Muore in un incidente stradale. Il fidanzato riconosciuto parte civile - Chiamamicitta
17/03/2019
Rimini. Muore in un incidente stradale. Il fidanzato riconosciuto parte civile - Chiamamicitta

Rimini. Muore in un incidente stradale. Il fidanzato riconosciuto parte civile - Chiamamicitta

Era stato travolto in bici l’11 settembre del 2016 da un’auto che lo ha lasciato a terra ferito, in via San Salvador a Torre Pedrera, ed era fuggita senza prestare soccorso. Il conducente si costituì in Questura dopo due giorni un 23enne albanese. Mario Mastrorillo, 27 anni era deceduto il 31 a...

Nel lavoro dipendente da aziende private, in Italia, il cd. “salario minimo”, pari a 9 Euro lordi all’ora, viene a...
14/03/2019
Salario minimo utile per due lavoratori su 10 - ItaliaOggi.it

Nel lavoro dipendente da aziende private, in Italia, il cd. “salario minimo”, pari a 9 Euro lordi all’ora, viene a tutt’oggi negato per oltre 2 lavoratori su 10. Ecco i risultati delle indagini condotte dall’ INPS per la commissione Lavoro del Senato:

Escludendo, infatti, operai agricoli e domestici (destinatari, questi ultimi, di paghe ancor più «leggere» e con un tasso di irregolarità in ascesa), il...

Ultimo impegno per il "mese della formazione" organizzato dagli amici di Adrias Online. 👨‍🏫Si parlerà dell'inca...
13/03/2019
Convegno 19 Marzo Rimini - I contratti delle OTA - Studio Cedrini-Zamagni

Ultimo impegno per il "mese della formazione" organizzato dagli amici di Adrias Online. 👨‍🏫

Si parlerà dell'incalzante fenomeno delle OTA (Booking.com, Expedia, ecc.), dei relativi contratti e delle prospettive future.

Rimanete aggiornate su tutte le nostre attività visitando il nostro sito!
⬇️⬇️⬇️

Convegno I contratti delle OTA il 19 Marzo a Rimini Studio Cedrini-Zamagni. Leggi l'articolo.

“Mettendo sotto i riflettori l’intera platea dei lavoratori dipendenti “tracciata” nel database dell’Inps, dal...
12/03/2019
Reddito di cittadinanza, un lavoratore su 4 guadagna meno di 780 euro al mese

“Mettendo sotto i riflettori l’intera platea dei lavoratori dipendenti “tracciata” nel database dell’Inps, dall’analisi settoriale emerge che i lavoratori che guadagnano meno del reddito di cittadinanza hanno un peso maggiore nel comparto di hotel e ristoranti, dove rappresentano il 60% di tutti i lavoratori del settore, ma anche nelle attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (58%), nelle agenzie di viaggio (45%), nell’istruzione privata (37%) e nell’edilizia (29%).”

Una (triste) fotografia sull’Italia che lavora.

Giovani, donne, residenti al Sud: ecco l’identikit dei lavoratori dipendenti che hanno una retribuzione annua inferiore ai 10mila euro. Lavorano soprattutto tra hotel e ristoranti, per attività sportive e di intrattenimento, con contratti di apprendistato, stagionali, a tempo determinato. Nelle.....

Mamme italiane nel mondo: io, avvocato felice in Danimarca
10/03/2019
Mamme italiane nel mondo: io, avvocato felice in Danimarca

Mamme italiane nel mondo: io, avvocato felice in Danimarca

"Qui mi sono riappropriata del mio tempo, ho un lavoro flessibile e alle 16 sono a casa per seguire i miei bambini". Francesca, è una mamma emigrata a Copenaghen che in Italia non tornerebbe mai più. Come lei, altre italiane italiane hanno scelto di crescere i propri figli in paesi come Stati Unit...

8 marzo: più giudici donne che uomini
08/03/2019
8 marzo: più giudici donne che uomini

8 marzo: più giudici donne che uomini

In magistratura, il sorpasso rosa c'è stato. I dati del Consiglio Superiore della Magistratura pubblicati l'8 marzo in occasione della festa delle donne

06/03/2019
Il nostro studio è da anni impegnato a fianco delle donne per la tutela dei diritti in ambito lavorativo. Segnaliamo co...
05/03/2019
Verso l'8 marzo: un format sulle discriminazioni nel mondo del lavoro sostenuto dalla Regione. Tappa a Rimini - Chiamamicitta

Il nostro studio è da anni impegnato a fianco delle donne per la tutela dei diritti in ambito lavorativo. Segnaliamo con piacere questa iniziativa della Regione Emilia-Romagna invitandovi a partecipare numerosi.

Donne e lavoro: un binomio virtuoso in Emilia-Romagna, un tema che sarà approfondito dalla Regione in occasione della Giornata internazionale della donna, che ricorre in tutto il mondo l’8 marzo. Il quadro regionale descrive una situazione sostanzialmente positiva e proprio su come valorizzare il...

Prosegue la collaborazione con Adrias Online per il "mese della formazione". 👩‍🏫Questa volta toccherà alla nost...
05/03/2019
Convegno 12 Marzo: "Dipendenti stagionali: contratti e opportunità" - Studio Legale Cedrini & Zamagni

Prosegue la collaborazione con Adrias Online per il "mese della formazione". 👩‍🏫

Questa volta toccherà alla nostra Jessica Valentini parlare di turismo e contrattualistica di fronte a tanti albergatori della zona.

Visitate il nostro sito per rimanere aggiornati sui prossimi eventi in programma!
⬇️⬇️⬇️

Nella giornata del 28 Febbraio, gli Avvocati Federica Manenti e Romano Anelli, professionisti del nostro Studio, ospitati negli uffici di Adrias Online, hanno tenuto un incontro di approfondimento sul Regolamento Europeo 679/2016

Il Mese della formazione per gli amici di Adrias Online è appena iniziato! 👩‍🏫Il nostro Studio, dopo il primo c...
04/03/2019
Convegno 28 Febbraio: "GDPR: promossi e rimandati" - Studio Legale Cedrini & Zamagni

Il Mese della formazione per gli amici di Adrias Online è appena iniziato! 👩‍🏫

Il nostro Studio, dopo il primo convegno su GDPR e privacy, collaborerà ancora con Adrias per i futuri convegni del 12 e 19 marzo, rispettivamente in materia di Turismo e legalità e Online Travel Agency.

Nella giornata del 28 Febbraio, gli Avvocati Federica Manenti e Romano Anelli, professionisti del nostro Studio, ospitati negli uffici di Adrias Online, hanno tenuto un incontro di approfondimento sul Regolamento Europeo 679/2016

Indirizzo

Via Ortaggi, N. 2
Rimini
47921

Orario di apertura

Lunedì 15:00 - 19:00
Lunedì 09:00 - 13:00
Martedì 15:00 - 19:00
Martedì 09:00 - 13:00
Mercoledì 15:00 - 19:00
Mercoledì 09:00 - 13:00
Giovedì 15:00 - 19:00
Giovedì 09:00 - 13:00
Venerdì 15:00 - 19:00
Venerdì 09:00 - 13:00

Telefono

0541 52270

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Studio Legale Associato Cedrini & Zamagni pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta L'azienda

Invia un messaggio a Studio Legale Associato Cedrini & Zamagni:

Video

Studi Legali nelle vicinanze


Altro Avvocato e studio legale Rimini

Vedi Tutte