Studio Legale Migliasso

Studio Legale Migliasso Studio legale

28/04/2020

LA PROVA DELLA RESPONSABILITÀ DEL MEDICO ODONTOIATRA
(Cass. 26.2.2020 n.5128)
Uno degli aspetti centrali nelle cause per responsabilità medica è quello dell'onere probatorio, ovvero quali circostanze deve provare il paziente per ottenere il risarcimento e, dall'altro lato, quali circostanze deve provare il medico per essere esente da responsabilità.
Una recente pronuncia di Cassazione fa il punto su questo tema, in particolare per ciò che riguarda il medico odontoiatra. Continua su: http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

09/04/2020

EPIDEMIA E RIDUZIONE DEL CANONE DI LOCAZIONE

Una delle problematiche legali più diffuse in questo
periodo di emergenza virale è quella relativa al pagamento dei canoni di locazione degli immobili destinati ad uso commerciale, artigianale o industriale, che hanno dovuto chiudere i battenti a seguito delle norme legislative emergenziali, o che comunque subiscono un drastico calo di fatturato e clientela. Si tratta tuttavia di un'ipotesi che è prevista e disciplinata dal codice civile. Continua su: http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

EPIDEMIA E RIDUZIONE DEL CANONE DI LOCAZIONE Una delle problematiche legali più diffuse in questo periodo di emergenza v...
08/04/2020
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

EPIDEMIA E RIDUZIONE DEL CANONE DI LOCAZIONE

Una delle problematiche legali più diffuse in questo
periodo di emergenza virale è quella relativa al pagamento dei canoni di locazione degli immobili destinati ad uso commerciale, artigianale o industriale, che hanno dovuto chiudere i battenti a seguito delle norme legislative emergenziali, o che comunque subiscono un drastico calo di fatturato e clientela. Si tratta tuttavia di un'ipotesi che è prevista e disciplinata dal codice civile. Continua su: http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie

LA CASSAZIONE PRECISA I CRITERI PER ATTRIBUIRE L'ASSEGNO DI DIVORZIO(Cass. 9.8.2019 n.21228)Con una nota sentenza emessa...
07/11/2019
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

LA CASSAZIONE PRECISA I CRITERI PER ATTRIBUIRE L'ASSEGNO DI DIVORZIO
(Cass. 9.8.2019 n.21228)
Con una nota sentenza emessa nel 2018 le Sezioni Unite della Cassazione avevano stabilito, modificando il precedente orientamento, che l'assegno di divorzio spettante all'ex coniuge deve rispettare due requisiti: da un lato, non deve garantire il precedente tenore di vita ma semplicemente l’autosufficienza economica; dall’altro, deve servire a
riequilibrare e compensare il reddito del coniuge che richiede l’assegno, se ha rinunciato ad opportunità di lavoro e di reddito durante il matrimonio, per assicurare la sua presenza e collaborazione familiare e casalinga.
Con la nuova e recente pronuncia che oggi esaminiamo, la Suprema Corte spiega come va stabilito in concreto il diritto all’assegno e il suo ammontare.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie-Lo Studio Legale Migliasso opera con esperienza quasi trentennale nel campo del diritto civile e commerciale. I settori di maggior intervento sono: diritto contrattuale diritto immobiliare responsabilità civile e professionale diritto di famiglia diritto internazionale privato|Lo Studio Leg...

IL DIPENDENTE CHE AGGREDISCE UN COLLEGA PUÒ ESSERE LICENZIATO.(Cass. 20.7.2018 n. 19458 )Com’è noto, il licenziamento è ...
15/02/2019
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

IL DIPENDENTE CHE AGGREDISCE UN COLLEGA PUÒ ESSERE LICENZIATO.
(Cass. 20.7.2018 n. 19458 )
Com’è noto, il licenziamento è la più grave delle sanzioni disciplinari che possono essere irrogate dal datore di lavoro al dipendente che viene meno ai suoi doveri contrattuali. In questa recente pronuncia, la Cassazione ha stabilito che l’aggressione fisica ad un collega giustifica la gravità della sanzione.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie-Lo Studio Legale Migliasso opera con esperienza quasi trentennale nel campo del diritto civile e commerciale. I settori di maggior intervento sono: diritto contrattuale diritto immobiliare responsabilità civile e professionale diritto di famiglia diritto internazionale privato|Lo Studio Leg...

L’ASSEGNO DI DIVORZIO "UNA TANTUM" NON DA' DIRITTO ALLA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ.(Cass. S.U. 24.9.2018 n. 22434)L’asseg...
08/02/2019
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

L’ASSEGNO DI DIVORZIO "UNA TANTUM" NON DA' DIRITTO ALLA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ.
(Cass. S.U. 24.9.2018 n. 22434)
L’assegno di mantenimento al coniuge divorziato può essere versato
mensilmente, oppure tramite un unico versamento di importo forfettario
(il c.d. assegno una tantum).
Poiché la legge 898/1970 dispone che in caso di morte dell’ex coniuge
obbligato al pagamento (che si sia risposato) una quota della pensione di reversibilità spetta al precedente coniuge (v. il nostro commento a Cass. 9.5.2018 n.11202) alla S.C. è stata più volte posta la questione se la quota della pensione di reversibilità spetta anche all’ex coniuge a cui l’assegno era stato liquidato una tantum, con esiti contrastanti. Le Sezioni Unite sono quindi intervenute con questa pronuncia per dirimere il contrasto.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie-Lo Studio Legale Migliasso opera con esperienza quasi trentennale nel campo del diritto civile e commerciale. I settori di maggior intervento sono: diritto contrattuale diritto immobiliare responsabilità civile e professionale diritto di famiglia diritto internazionale privato|Lo Studio Leg...

LA DEPRESSIONE CAUSATA DAL MOBBING È UNA MALATTIAPROFESSIONALE.( Cass. 17.8.2018 n.20774)Le malattie professionali che v...
22/01/2019
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

LA DEPRESSIONE CAUSATA DAL MOBBING È UNA MALATTIA
PROFESSIONALE.
( Cass. 17.8.2018 n.20774)
Le malattie professionali che vengono indennizzate dall’INAIL sono quelle derivanti dalle lavorazioni indicate nel DPR 1124/ 1965.
Con la sentenza che ora esaminiamo la Cassazione ha ribadito che è comunque indennizzabile ogni malattia, anche psichica, conseguente all’attività lavorativa, ivi comprese le pratiche di mobbing poste in essere nei confronti del lavoratore.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie-Lo Studio Legale Migliasso opera con esperienza quasi trentennale nel campo del diritto civile e commerciale. I settori di maggior intervento sono: diritto contrattuale diritto immobiliare responsabilità civile e professionale diritto di famiglia diritto internazionale privato|Lo Studio Leg...

COME VA DIVISA LA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ TRA ILCONIUGE E L’EX CONIUGE?(Cass. 9.5.2018 n. 11202)Se una persona avente ...
21/12/2018
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

COME VA DIVISA LA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ TRA IL
CONIUGE E L’EX CONIUGE?
(Cass. 9.5.2018 n. 11202)
Se una persona avente diritto ad un trattamento pensionistico muore lasciando sia un coniuge che un ex coniuge, una quota della pensione di reversibilità (e del TFR, se non ancora percepito) deve essere assegnata al coniuge divorziato, "tenendo conto della durata" di quel
rapporto matrimoniale (art. 9, comma 3, L.898/70).
Tuttavia, l’applicazione di quest'unico criterio conduce a volte a risultati iniqui; la pronuncia che ora esaminiamo tiene quindi in considerazione anche il periodo di convivenza prematrimoniale.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie-Lo Studio Legale Migliasso opera con esperienza quasi trentennale nel campo del diritto civile e commerciale. I settori di maggior intervento sono: diritto contrattuale diritto immobiliare responsabilità civile e professionale diritto di famiglia diritto internazionale privato|Lo Studio Leg...

PER OTTENERE IL PRIVILEGIO ARTIGIANO NON BASTA L’ISCRIZIONE ALL’ALBO ED IL NUMERO LIMITATO DI DIPENDENTI(Cass. 13.7.2018...
07/12/2018
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

PER OTTENERE IL PRIVILEGIO ARTIGIANO NON BASTA L’ISCRIZIONE ALL’ALBO ED IL NUMERO LIMITATO DI DIPENDENTI
(Cass. 13.7.2018 n. 18723)
Il credito dell'impresa artigiana gode di privilegio generale sui beni
mobili, ai sensi dell'art. 2751 bis cod.civ.. La norma è stata modificata nel 2012 poiché, nel testo precedente, il generico riferimento ai crediti
“dell’impresa artigiana” aveva fatto sorgere vari problemi nel riconoscimento di tale privilegio; anche dopo la riforma, tuttavia, sono
sorte controversie sui requisiti necessari per vedere riconosciuto il
privilegio.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie-Lo Studio Legale Migliasso opera con esperienza quasi trentennale nel campo del diritto civile e commerciale. I settori di maggior intervento sono: diritto contrattuale diritto immobiliare responsabilità civile e professionale diritto di famiglia diritto internazionale privato|Lo Studio Leg...

ANCHE LE CREPE NELL’INTONACO SONO GRAVI DIFETTI ACARICO DELL’APPALTATORE.(Cass. 24.4.2018 n.10048)L’art 1669 cod. civ. d...
02/11/2018
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

ANCHE LE CREPE NELL’INTONACO SONO GRAVI DIFETTI A
CARICO DELL’APPALTATORE.
(Cass. 24.4.2018 n.10048)
L’art 1669 cod. civ. dispone che l’appaltatore è responsabile nei
confronti del committente (o dei successivi proprietari) se l’immobile costruito presenta gravi difetti.
In questa recente pronuncia la Cassazione ha precisato che i difetti "gravi" non sono solo quelli che mettono a rischio la struttura dell’edificio ma anche quelli di natura estetica.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie-Lo Studio Legale Migliasso opera con esperienza quasi trentennale nel campo del diritto civile e commerciale. I settori di maggior intervento sono: diritto contrattuale diritto immobiliare responsabilità civile e professionale diritto di famiglia diritto internazionale privato|Lo Studio Leg...

IL TRASFERIMENTO DI UN IMMOBILE NELLA SEPARAZIONE DEI CONIUGI PUÒ ESSERE REVOCATO DAI CREDITORI(Cass. 19.4.2018 n. 9635)...
12/10/2018
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

IL TRASFERIMENTO DI UN IMMOBILE NELLA SEPARAZIONE DEI CONIUGI PUÒ ESSERE REVOCATO DAI CREDITORI
(Cass. 19.4.2018 n. 9635)
Nelle pattuizioni dei verbali di separazione consensuale a volte
vengono inseriti trasferimenti di immobili dall’uno all’altro coniuge.
Se il coniuge cedente è indebitato, l’immobile trasferito non
costituirà più una garanzia su cui possono eventualmente rivalersi i suoi creditori; tuttavia, l’art. 2901 Cod. civ. prevede che il creditore può far dichiarare inefficace il trasferimento nei suoi confronti se, negli atti a titolo oneroso, il terzo acquirente (in questo caso il coniuge assegnatario dell'immobile) è consapevole del pregiudizio arrecato ai creditori.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie-Lo Studio Legale Migliasso opera con esperienza quasi trentennale nel campo del diritto civile e commerciale. I settori di maggior intervento sono: diritto contrattuale diritto immobiliare responsabilità civile e professionale diritto di famiglia diritto internazionale privato|Lo Studio Leg...

L’ANNULLAMENTO GIUDIZIALE DI UNA DELIBERA CONDOMINIALE PUÒ ESSERE EVITATO CON UNA NUOVA DELIBERA.(Cass. 6.4.2018 n.8515)...
04/10/2018
Notizie-STUDIO LEGALE MIGLIASSO

L’ANNULLAMENTO GIUDIZIALE DI UNA DELIBERA CONDOMINIALE PUÒ ESSERE EVITATO CON UNA NUOVA DELIBERA.
(Cass. 6.4.2018 n.8515)
Se un condomino impugna in giudizio una delibera assembleare, per evitare la soccombenza in giudizio (e il pagamento di spese legali) l’assemblea può adottare una nuova delibera incompatibile con quella impugnata.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie-Lo Studio Legale Migliasso opera con esperienza quasi trentennale nel campo del diritto civile e commerciale. I settori di maggior intervento sono: diritto contrattuale diritto immobiliare responsabilità civile e professionale diritto di famiglia diritto internazionale privato|Lo Studio Leg...

LA BANCA DEVE INFORMARE ANCHE GLI INVESTITORI ABITUALI SUL RISCHIO DI INVESTIMENTO(Cass. 10.4.2018 n. 8751)La Cassazione...
02/05/2018
Notizie

LA BANCA DEVE INFORMARE ANCHE GLI INVESTITORI ABITUALI SUL RISCHIO DI INVESTIMENTO
(Cass. 10.4.2018 n. 8751)
La Cassazione si è nuovamente pronunciata sulla responsabilità della banca in relazione alla vendita di titoli Parmalat nel periodo pre-fallimentare; in particolare, ha ravvisato la responsabilità bancaria anche nei confronti di investitori abituali.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie

NON E’ SUFFICIENTE METTERE A DISPOSIZIONE DELL’ACQUIRENTE IL BENE VENDUTO(Cass. 22.3.2018 n. 7171)Fra le obbligazioni pr...
21/04/2018
Notizie

NON E’ SUFFICIENTE METTERE A DISPOSIZIONE DELL’ACQUIRENTE IL BENE VENDUTO
(Cass. 22.3.2018 n. 7171)
Fra le obbligazioni principali del venditore vi è quella di consegnare la cosa venduta al compratore (art. 1476 cod. civ.). La regola viene spesso interpretata, nella pratica, nel senso che il venditore può limitarsi a mettere a disposizione dell’acquirente il bene venduto, rimanendo a carico di quest’ultimo l’onere di “prendere in consegna” il bene.
In questa recente pronuncia, la Cassazione ha tuttavia precisato che la norma non può sempre interpretarsi in questo senso.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie

L'AUTORE DEL MOBBING E IL DATORE DI LAVORO SONO ENTRAMBI RESPONSABILI VERSO LA VITTIMA(Cass. 22.3.2018 n. 7097)Se un lav...
16/04/2018
Notizie

L'AUTORE DEL MOBBING E IL DATORE DI LAVORO SONO ENTRAMBI RESPONSABILI VERSO LA VITTIMA
(Cass. 22.3.2018 n. 7097)
Se un lavoratore dipendente viene molestato da un collega, può chiedere il risarcimento dei danni nei confronti del datore di lavoro, ai sensi dell'articolo 2087 cod. civ., il quale dispone che “l'imprenditore è tenuto ad adottare nell'esercizio dell’impresa le misure che secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l'integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro.”
La norma non esclude tuttavia che anche l’autore della molestia sia ritenuto corresponsabile nei confronti del datore di lavoro.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie

QUAL È IL LIMITE DI RESPONSABILITÀ DEL MINISTERO PER SOMMINISTRAZIONE DI VACCINO PERICOLOSO?(Cass. 20.3.2018 n. 6846)Nel...
03/04/2018
Notizie

QUAL È IL LIMITE DI RESPONSABILITÀ DEL MINISTERO PER SOMMINISTRAZIONE DI VACCINO PERICOLOSO?
(Cass. 20.3.2018 n. 6846)
Nel caso di somministrazione di un vaccino obbligatorio, il Ministero della Salute è responsabile dei danni provocati dall'errata somministrazione oppure dalla somministrazione di un vaccino pericoloso per una determinata categoria di persone.
La responsabilità ministeriale, tuttavia, non può superare il limite delle conoscenze scientifiche, come è stato chiarito nella recente pronuncia che ora esaminiamo.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie

L'USUCAPIONE VALE ANCHE PER UN IMMOBILE ABUSIVO( Cass. 19.3.2018 n. 6727)Per mezzo dell' usucapione (art. 1158 cod. civ....
30/03/2018
Notizie

L'USUCAPIONE VALE ANCHE PER UN IMMOBILE ABUSIVO
( Cass. 19.3.2018 n. 6727)
Per mezzo dell' usucapione (art. 1158 cod. civ. ) si può acquistare non solo la proprietà di un immobile ma ogni altro diritto reale, ad esempio il diritto di costruire e sopraelevare un immobile senza rispettare la distanza minima dal fondo del vicino.
In questa recentissima pronuncia, la Suprema Corte, ha precisato che l'usucapione è valida anche se la costruzione sopraelevata è abusiva.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie

IL FONDO PATRIMONIALE NON PUO’ ESSERE USATO PER FRODARE I CREDITORI(Cass. 21.2.2018 n.4141)Con la costituzione di un fon...
23/03/2018
Notizie

IL FONDO PATRIMONIALE NON PUO’ ESSERE USATO PER FRODARE I CREDITORI
(Cass. 21.2.2018 n.4141)
Con la costituzione di un fondo patrimoniale (art. 167 cod. civ.) i coniugi possono destinare una parte dei loro beni per far fronte ai bisogni della famiglia.
Uno dei maggiori vantaggi di questa operazione è che i beni compresi nel fondo non possono essere pignorati per crediti estranei ai bisogni della famiglia; può quindi succedere che i coniugi costituiscano il fondo con lo scopo di evitare che i loro creditori
personali ( ad esempio, fornitori dell’attività professionale di uno dei coniugi) aggrediscano il patrimonio famiglia ( di solito la casa coniugale).
La Cassazione ha tuttavia chiarito, anche in questa recente pronuncia, che il fondo patrimoniale costituito con lo scopo di frodare i creditori è inefficace.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie

19/03/2018

Siete ormai più di 150 a seguire questa pagina: il vostro interesse è una grande soddisfazione per me e voglio ringraziarvi. Anzi, ho una proposta da farvi: ditemi quali sono gli argomenti o le questioni che più vi interessano, cercherò le sentenze più recenti emesse dalla Cassazione e le pubblicherò.

IL RAPPRESENTANTE DI UN'ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA RISPONDE DEI DEBITI SOLO SE IL CREDITORE AGISCE ENTRO SEI MESI(Cas...
15/03/2018
Notizie

IL RAPPRESENTANTE DI UN'ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA RISPONDE DEI DEBITI SOLO SE IL CREDITORE AGISCE ENTRO SEI MESI
(Cass. 13.2.2018 n. 3421)
La responsabilità per i debiti delle associazioni non riconosciute (la
maggior parte delle associazioni sportive, culturali o di volontariato) è
regolata dall'art. 38 cod. civ., il quale prevede che i terzi creditori possono far valere i loro diritti sia sul "fondo comune" dell'associazione, sia sulle "persone che hanno agito in nome e per conto dell'associazione".
In questa recentissima pronuncia, la Cassazione ha tuttavia ribadito
che l'azione giudiziale contro i rappresentanti dell'associazione deve
iniziare, a pena di decadenza, entro sei mesi dalla scadenza del pagamento, analogamente a quanto stabilito dall'art. 1957 cod. civ. per la fideiussione.
Continua su http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html

Notizie

QUANTO VALE LA PERDITA DI UN OCCHIO?(Cass. 8.2.2018 n. 3035)Risulta spesso difficile capire per quali motivi il giudice ...
12/03/2018
Notizie

QUANTO VALE LA PERDITA DI UN OCCHIO?
(Cass. 8.2.2018 n. 3035)
Risulta spesso difficile capire per quali motivi il giudice liquidi a
favore della vittima di un sinistro una cifra piuttosto che un'altra, a titolo di danno biologico (fisico e morale); così come non risulta chiaro come i giudici applichino la cosiddetta "personalizzazione" del danno alla persona, ovvero l'attribuzione di una somma risarcitoria che si discosta dalle tabelle ufficiali di liquidazione del danno normalmente applicate (che a breve saranno sostituite dalla Tabella Unica Nazionale introdotta dalla legge 124/2017).
La sentenza che esaminiamo è utile per comprendere meglio il
percorso logico usato dalle Corti.
(Continua su
http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html)

Notizie

08/03/2018
www.studiomigliasso.it

LO STUDENTE MAGGIORENNE E' RESPONSABILE DEL DANNO FISICO CAUSATO A UN COMPAGNO?
(Cass. 31.1.2018 n. 2334)
Quando uno studente, all'interno dell'ambiente scolastico, subisce
un danno fisico per opera di un altro studente, l'istituzione scolastica è civilmente responsabile per la cosiddetta culpa in vigilando, ai sensi dell'art. 2048 cod. civ.
Tuttavia, può accadere che lo studente autore della condotta dannosa abbia già raggiunto la maggiore età (situazione frequente
nell'ultimo anno degli istituti superiori) ed abbia quindi la diretta
responsabilità per le proprie azioni ed omissioni.
Di questo si occupa il caso che ora esaminiamo.
(Continua su
http://www.studiomigliasso.it/doc/Lo_studente_maggiorenne_responsabile_del_danno_fisico_causato_a_un_compagno.pdf)

Indirizzo

Corso Dante, 68
Asti
14100

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Studio Legale Migliasso pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Studi Legali nelle vicinanze


Commenti

NON REGISTRARE UN CONTRATTO E’ MENO GRAVE CHE REGISTRARNE UNO A CANONE MINORE DI QUELLO REALE (Cass. S.U. 9.10.2017 n.23601)
NON REGISTRARE UN CONTRATTO E’ MENO GRAVE CHE REGISTRARNE UNO A CANONE MINORE DI QUELLO REALE (Cass. S.U. 9.10.2017 n.23601)
LA MISURA DELL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO AL FIGLIO MAGGIORENNE STUDENTE (Cass. 26.7.2017 n.18531, Cass. 10.5.17 n.11467, Cass. 1.2.16 n.1858)
CORTILE CONDOMINIALE SOVRASTANTE UN’AUTORIMESSA PRIVATA: COME DIVIDERE LE SPESE DI MANUTENZIONE (Cass. 14.9.17 n.21337- Ord.)
LA RESPONSABILITA’ DEL VENDITORE PER LAVORI DI MANUTENZIONE E RISTRUTTURAZIONE (Cass. 28.7.17 n.18891 e Cass. S.U. 27.3.17 n.7756)
Ho aperto qualche giorno fa il sito del mio studio all'indirizzo www.studiomigliasso.it Oltre alle informazioni sulla mia attività professionale, contiene una pagina in cui riporto e commento (brevemente) alcune fra le più recenti sentenze di Cassazione riguardanti le materie di cui mi occupo. Chi è interessato e vuole rimanere aggiornato può iscriversi alla pagina (http://www.studiomigliasso.it/notizie_2.html) e riceverà le notizie appena pubblicate. P.S.: pareri e consigli sono i benvenuti.