Movimento Forense per le Pari Opportunità

  • Home
  • Movimento Forense per le Pari Opportunità

Movimento Forense per le Pari Opportunità Avv. Laura Massaro -responsabile
Avv.Adriano Scardaccione -vice responsabile

22/05/2024

Oggi, in Sala Seminari di Cassa Forense, è prevista la Tavola Rotonda sulle Discriminazioni per Età e Disabilità.
Due tematiche estremamente attuali ed interessanti, non solo per i giuslavoristi.
Evento organizzato dal CPO Roma, con il riconoscimento di 4 crediti formativi.

La Giornata Internazionale contro l’omofobia, è dedicata alla sensibilizzazione e alla lotta contro l'omofobia, la bifob...
17/05/2024

La Giornata Internazionale contro l’omofobia, è dedicata alla sensibilizzazione e alla lotta contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia.
Si celebra il 17 maggio di ogni anno, in ricordo dell'eliminazione dell'omosessualità dalla lista delle malattie mentali da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1990.
Rappresenta un'opportunità per promuovere la comprensione, il rispetto e l'accettazione delle persone LGBTQ+ e per combattere ogni forma di discriminazione basata sull'orientamento sessuale o sull'identità di genere.
Rimane importante promuovere una maggiore comprensione, accettazione e rispetto tra tutti i cittadini di ogni orientamento di genere.
L'informazione accurata e la promozione di una cultura di inclusione possono contribuire a ridurre i pregiudizi e a creare una società scevra di discriminazioni e certamente più equa e inclusiva per ogni cittadino.
Il Movimento Forense con i Dipartimenti Pari Opportunità e Diritti Umani, intervengono per condannare con forza ogni forma di abuso, violenza, intolleranza e discriminazione, promuovendo la diffusione della Cultura delle Pari Opportunità e le più ampie tutele su questioni fondamentali attinenti alle discriminazioni di genere ed ai diritti umani.

Presidente Nazionale di Movimento Forense”
Avv. Elisa Demma

Dip. Diritti Umani “Ebru Timtik
Avv. Adriano Scardaccione

Dip. Pari Opportunità
Avv.ta Laura Massaro

Coordinamento CPO
Avv. Rocco Lombardo

Movimento Forense
Movimento Forense Diritti Umani "Ebru Timtik"

1° MAGGIO 2024 FESTA DEL LAVORO: FOCUS su PARI OPPORTUNITÀ e DIRITTI UMANIPrimo maggio, giornata internazionale che cele...
01/05/2024

1° MAGGIO 2024 FESTA DEL LAVORO:
FOCUS su PARI OPPORTUNITÀ e DIRITTI UMANI

Primo maggio, giornata internazionale che celebra i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici.
È un momento per riflettere sul valore e sulla dignità del lavoro, un'occasione per promuovere la solidarietà e l’uguaglianza tra i lavoratori e le lavoratrici di tutto il mondo e per continuare a lottare per condizioni di lavoro migliori e più eque.
Nonostante i progressi che sono stati fatti negli ultimi decenni, esistono ancora disparità significative tra uomini e donne nel mondo del lavoro.
Le donne spesso affrontano sfide come la discriminazione salariale, l'accesso limitato a posizioni di leadership e la mancanza di parità di opportunità di carriera. In molti paesi, le donne sono ancora sottorappresentate in settori come la scienza, la tecnologia, l'ingegneria e la matematica.
La parità di genere nel lavoro non riguarda solo l'uguaglianza di retribuzione, ma anche l'uguaglianza di opportunità, di accesso all'istruzione e di conciliazione tra lavoro e vita familiare.
È fondamentale che le donne abbiano le stesse possibilità degli uomini di realizzare il proprio potenziale e di contribuire in modo significativo all'economia.
La parità di genere nel lavoro non è solo un obiettivo etico, ma anche un fattore chiave per la crescita economica e lo sviluppo sostenibile. È un problema sociale e, in quanto tale, deve essere in primo luogo riconosciuto da tutti e, solo successivamente, affrontato con le corrette contromisure. Quando uomini e donne hanno le stesse opportunità sul posto di lavoro, l'intera società ne beneficia.
È importante lavorare insieme per promuovere la parità di genere nel lavoro e creare un ambiente in cui le donne abbiano le stesse opportunità di successo e realizzazione professionale degli uomini.
Anche il fenomeno del lavoro minorile, diffuso su scala mondiale, compromette i diritti essenziali di ragazze, ragazzi e giovani, precludendo loro l'opportunità di ricevere un'istruzione, di svilupparsi in condizioni salubri e di beneficiare di un benessere ottimale, sia fisico che mentale.
Solo attraverso uno sforzo collettivo possiamo creare un futuro equo e inclusivo per tutti.

Presidente Nazionale di Movimento Forense
Avv. Elisa Demma

Dipartimento Nazionale Movimento Forense per le Pari Opportunità
Avv. Laura Massaro

Dipartimento Nazionale Movimento Forense Diritti Umani "Ebru Timtik"
Avv. Adriano Scardaccione

Coordinamento Nazionale CPO di Movimento Forense
Avv. Rocco Lombardo

21 MARZO 2024 GIORNATA INTERNAZIONALE PER L'ELIMINAZIONE DELLA DISCRIMINAZIONE RAZZIALEOgni anno, il 21 marzo si commemo...
21/03/2024

21 MARZO 2024
GIORNATA INTERNAZIONALE PER L'ELIMINAZIONE DELLA
DISCRIMINAZIONE RAZZIALE

Ogni anno, il 21 marzo si commemora la Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Discriminazione Razziale. Tale data è stata scelta in memoria del Massacro di Sharpeville del 1960, quando una protesta non violenta contro le normative segregazioniste dell'apartheid fu brutalmente repressa dalle forze dell'ordine in Sudafrica. In quella circostanza, la polizia fece fuoco sulla folla, causando la morte di 69 individui.

Nel 1996, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò una risoluzione che invitava tutti i paesi membri a dedicarsi attivamente all'eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale. Questa risoluzione sottolineava il principio fondamentale secondo cui tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti, e possiedono la capacità di apportare un contributo positivo allo sviluppo e al progresso sociale. In una delle sue risoluzioni più aggiornate, l'Assemblea ha enfatizzato che l'idea di una superiorità basata sulla razza non ha alcun fondamento scientifico, è eticamente riprovevole, socialmente ingiusta e pericolosa, e pertanto deve essere fermamente rifiutata.

Purtroppo, le discriminazioni razziali sono ancora fortemente radicate nella nostra società, in ogni contesto: da quello scolastico a quello sportivo.

I Dipartimenti Nazionali Diritti Umani “Ebru Timtik” e Pari Opportunità del Movimento Forense, nel perseguire la politica di tutela e di promozione dei Diritti Umani e delle Pari Opportunità, in ambito forense e non solo, condannano ogni forma di discriminazione razziale ed invitano le Istituzioni forensi e politiche nazionali ed internazionali ad attivarsi ulteriormente per la promozione della cultura del rispetto, della tolleranza e l'eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale.

Roma, 21 marzo 2024

Movimento Forense – La Presidente
Avv. Elisa Demma

Movimento Forense per le Pari Opportunità – La Responsabile
Avv.ta Laura Massaro
Movimento Forense Diritti Umani "Ebru Timtik" – Il Responsabile
Avv. Adriano Scardaccione

18/03/2024

I Dipartimenti Pari Opportunità e Diritti Umani "Ebru Timtik" di Movimento Forense - in persona dei rispettivi responsabili, Avv.ta Laura Massaro e Avv. Adriano Scardaccione, assieme all'amico e Collega Avv. Rocco Lombardo, Responsabile del Coordinamento dei Componenti di MF nei CPO - nell'edizione speciale della rubrica "Pari Opportunità: l'osservatorio di MF", intervistano le Avvocate Elena Ferrara - Presidente di MF Avellino e candidata alle elezioni del Comitato Pari Opportunità dell'Ordine Avvocati di Avellino - e Lidia Caso - Presidente di MF Benevento e Consigliera dell'Ordine di Benevento delegata al CPO - sul tema: "Le nuove sfide delle Pari Opportunità".

Una disamina sulla situazione dell'Avvocatura al femminile, sui progetti portati avanti nei Fori di Avellino e Benevento, sui fattori di discriminazione, sui rapporti tra COA e CPO e con le Istituzioni Forensi Nazionali, CNF e OCF.

In chiusura ricorderemo l'appuntamento elettorale per il Comitato Pari Opportunità dell'Ordine Forense di Avellino del prossimo 20 e 21 marzo 2024.

11/03/2024

Il Dipartimento Nazionale per le Pari Opportunità di Movimento Forense analizza gli effetti del Decreto del Tribunale di Padova, con il quale è stato dichiarato inammissibile il Ricorso presentato dal Pubblico Ministero presso il Tribunale di Padova, che chiedeva la rettifica dell’atto di nascita, mediante cancellazione dell’indicazione del nominativo della madre non biologica e conseguente cancellazione del suo cognome.
Ne parlerà l'Avv. Michele Giarratano, difensore delle madri resistenti in proprio e quali esercenti la responsabilità genitoriale sul minore.

https://www.facebook.com/share/ZdEygJbAgznh1gmV/?mibextid=WC7FNe
11/03/2024

https://www.facebook.com/share/ZdEygJbAgznh1gmV/?mibextid=WC7FNe

🔴 𝗖𝗢𝗠𝗨𝗡𝗜𝗖𝗔𝗧𝗢 𝗦𝗧𝗔𝗠𝗣𝗔

8 MARZO 2024: GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLE DONNE.

• 1 donna su 2 modifica il proprio abbigliamento per paura di incorrere in commenti o attenzioni indesiderate sul proprio corpo;
• 7 donne su 10 sono state oggetto di battute sessiste;
• il 65% delle donne sono considerate aggressive se dimostrano ambizione o assertività;
• il 40% delle donne ha subito contatti fisici indesiderati sul posto di lavoro.

Movimento Forense, nella Giornata Internazionale della Donna, invita alla ferma riflessione su questi numeri.
Numeri della disuguaglianza, numeri degli stereotipi e segnale che l’effettiva parità di genere deve ancora essere raggiunta.
È compito nostro, come avvocati e avvocate, rimuovere gli ostacoli che impediscano il raggiungimento dell’uguaglianza, e ciò nel rispetto e nella valorizzazione delle singole peculiarità di ogni individuo, uomo o donna che sia.
È dovere dell’avvocatura interve**re al fine di creare una nuova consapevolezza delle generazioni a ve**re, ed è per questo che i progetti legati all’istruzione - come il progetto di Movimento Forense “Mondo Scuola” - rappresentano un fattivo contributo all’eliminazione della disuguaglianza di genere. Si tratta di investire sul futuro degli uomini e delle donne di domani, affinché questa ricorrenza, che oggi ci riporta al sacrificio delle donne lavoratrici morte per rivendicare i loro diritti, torni ad essere una semplice data del calendario.

Ufficio di Presidenza Movimento Forense
Avv. Elisa Demma
Avv. Alberto Vigani
Avv. Alessandro Gargiulo
Avv. Maria Chiara Ruzza
Avv. Flavio Luigi Romito

Coordinamento CPO
Avv. Rocco Lombardo

Dip. Pari Opportunità
Avv. Laura Massaro

Dip. Diritti Umani “Ebru Timtik"
Avv. Adriano Scardaccione

08/03/2024

I Dipartimenti Nazionali Pari Opportunità e Diritti Umani "Ebru Timtik" di Movimento Forense, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, presentano la tavola rotonda "AVVOCATE: Dalle libertà compromesse alle molestie, passando per il cinema"

03/03/2024

I Dipartimenti Nazionali Movimento Forense per le Pari Opportunità e Movimento Forense Diritti Umani “Ebru Movimento Forense Diritti Umani "Ebru Timtik", a nome dei loro rispettivi responsabili Laura Massaro e Adriano Scardaccione, esprimono la piena solidarietà alla Collega Monica Rosano ed alla Consigliera di Parità della Provincia di Lecco, Marianna Ciambrone, per la subdola e vile violenza subita venerdì sera in un noto locale della città di Lecco.

Abbiamo più volte ribadito che il rifiuto è la più ampia forma di negazione del consenso.
Il NO! è la parola che stabilisce il perimetro della nostra volontà e deve sempre e comunque essere rispettato.

Continueremo a lavorare per operare l’indispensabile ed indifferibile cambiamento culturale che segni, una volta per tutte, la cessazione della mentalità patriarcale e misogina che, ancora nel 2024, porta alle forme di possesso che, in alcuni casi, sfociano nei femminicidi.

Movimento Forense per le Pari Opportunità
Avv.ta Laura Massaro

Movimento Forense Diritti Umani “Ebru Timtik”
Avv. Adriano Scardaccione

12/02/2024

Edizione Speciale dell'Osservatorio di MF per le Pari Opportunità.

I Dipartimenti Nazionali Pari Opportunità e Diritti Umani "Ebru Timtik" di Movimento Forense celebrano la Giornata Internazionale delle Donne e Ragazze nella Scienza intervistando la Prof.ssa Alessandra Lanzara, Professoressa di Fisica all'Università della California, Berkeley, Direttrice della Berkeley Discovery e Presidente della Italian Scientist and Scholar North America Foundation, per analizzare il rapporto tra Donne e Ragazze nella Scienza.
Tema estremamente delicato che ha un'ampia rilevanza sociale, oltre che di Pari Opportunità.

11/02/2024
05/02/2024

🔴 𝗖𝗢𝗠𝗨𝗡𝗜𝗖𝗔𝗧𝗢 𝗦𝗧𝗔𝗠𝗣𝗔

ESISTONO ANCORA I DIRITTI UMANI?

Pochi giorni fa, Kenneth Eugene Smith, 58 anni, è stato giustiziato con un'esecuzione per ipossia da azoto avvenuta in un carcere dell'Alabama.
È la prima volta al mondo che viene usata questa tecnica per applicare la pena di morte. È uno dei metodi più disumani perché porta lentamente al soffocamento. Chi ha assistito all’esecuzione capitale ha evidenziato come, nei 2 minuti successivi all'inalazione dell'azoto, il condannato a morte “tremava e si contorceva su una barella".
Questo evento viola apertamente il divieto di tortura e di trattamento e punizione crudeli, inumani o degradanti, sancito nell'articolo 5 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e nell'articolo 4 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea.
Ha, del pari, destato scalpore l’immagine dell’italiana Ilaria Salis apparsa in manette, incatenata e coi ceppi alle caviglie in un tribunale nella capitale ungherese, alla quale è stato impedito l’accesso agli atti del processo cui è sottoposta.
Inutile ribadire che tali condotte rappresentano trattamenti degradanti, umilianti ed inumani incompatibili con le norme di diritto internazionale umanitario che prevedono le condizioni di detenzione.
Ma ancor di più desta indignazione e sconcerto la circostanza che tali episodi di crudeltà e di esecuzione capitale, nonché i trattamenti degradanti, umilianti ed inumani siano sempre più numerosi e frequenti.
Il Movimento Forense, in uno con i Dipartimenti Nazionali per le Pari Opportunità e Diritti Umani “Ebru Timtik” di MF, esortano il Ministro della Giustizia ed il Ministro degli Esteri ad adottare ogni più opportuna forma di vigilanza e tutela, perseguendo la politica di difesa e di promozione dei Diritti Umani e dei principi di legalità, in ambito forense e non solo.

Roma, 1 febbraio 2024
Movimento Forense – La Presidente
Avv. Elisa Demma
Dipartimento Nazionale per le Pari Opportunità – La Responsabile
Avv.ta Laura Massaro
Dipartimento Nazionale Diritti Umani “Ebru Timtik” – Il Responsabile
Avv. Adriano Scardaccione
Coordinamento Nazionale Componenti CPO di MF – Il Responsabile
Avv. Domenico Rocco Lombardo

02/02/2024
27/01/2024

📌 𝗣𝗥𝗢𝗠𝗘𝗠𝗢𝗥𝗜𝗔:
27 gennaio: Giornata della memoria.

➡️ Dal Movimento Forense Dipartimento Nazionale Diritti Umani "Ebru Timtik"

06/01/2024

La parità non può aspettare

31/12/2023

Sta per terminare il 2023 ed inizia il 2024.
Auguro all'Avvocatura di ritrovare la propria compattezza ed autorevolezza.
Non solo al proprio interno, ma soprattutto nei confronti della politica e della società.
Perché, in un periodo di gravi crisi nazionali ed internazionali, c'è un'esigenza forte tutela dei diritti.
Buon 2024 a tutte e a tutti!

Avv. Adriano Scardaccione

Tesoriere del CPO dell'Ordine degli Avvocati di Roma
Responsabile del Dipartimento Nazionale Diritti Umani "Ebru Timtik" di Movimento Forense

11/12/2023

Edizione Speciale dell'Osservatorio di MF per le Pari Opportunità.

I Dipartimenti Nazionali Diritti Umani "Ebru Timtik" e Pari Opportunità, celebrano la Giornata Mondiale dei Diritti Umani analizzando le gravi violazioni in ambito nazionale (focus su Violenza di Genere e situazione delle Carceri) ed internazionale (questione Mediorientale ed Ucraina).

Temi estremamente delicati che vedono l'avvocatura in prima linea nella tutela dei Diritti Umani.

10 Dicembre 2023 - GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI UMANIIl Dipartimento Nazionale Diritti Umani “Ebru Timtik” del Moviment...
10/12/2023

10 Dicembre 2023 - GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI UMANI

Il Dipartimento Nazionale Diritti Umani “Ebru Timtik” del Movimento Forense, in occasione del 75° anniversario dell’approvazione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, celebra la Giornata Mondiale dei Diritti Umani, aderendo alla campagna promossa dall’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, ricordando il valore più ampio del rispetto e della tutela dei Diritti Umani.

Sono ancora plurime le gravi e ripetute violazioni dei Diritti Umani e del Diritto Internazionale Umanitario.
Soprattutto in quest’ultimo periodo.

A livello internazionale la drammatica situazione in Medioriente, tra Israele e la striscia di Gaza, rende estremamente attuale il tema, senza dimenticare ciò che accade in Siria, in Iran, Afghanistan, Burkina Faso, Etiopia. Libia, Myanmar e Yemen.

Ma anche in Italia persistono plurime e gravissime violazioni dei Diritti Umani: la recrudescenza del fenomeno dei femminicidi e, più in generale, della Violenza contro le Donne e la perdurante ed allarmante condizione delle detenute e dei detenuti nelle Carceri italiane, che conta un alto numero di suicidi in ambito penitenziario, richiedono la massima attenzione e l’intervento dell’intera Avvocatura a tutela delle categorie socialmente più fragili ed esposte.

Per tali motivi, il Dipartimento Nazionale Diritti Umani “Ebru Timtik” del Movimento Forense, nel celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti Umani, si occuperà di tali tematiche in un webinar che verrà trasmesso sulla propria Pagina Facebook, richiamando l’importanza della funzione sociale dell’Avvocatura, come ultimo baluardo dei diritti di dignità, libertà e giustizia, perseguendo la politica di tutela e di promozione della cultura dei Diritti Umani, in ambito forense e non solo.

Dipartimento Nazionale Diritti Umani “Ebru Timtik” – Il Responsabile
Avv. Adriano Scardaccione

🚨🚨🚨 GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ 🚨🚨🚨I Dipartimenti Nazionali Disabilità, Pari Opportunità e Diri...
03/12/2023

🚨🚨🚨 GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ 🚨🚨🚨

I Dipartimenti Nazionali Disabilità, Pari Opportunità e Diritti Umani “Ebru Timtik” di Movimento Forense celebrano oggi 3 dicembre la Giornata internazionale delle persone con disabilità, una ricorrenza istituita ufficialmente nel 1992, con la risoluzione 47/3 adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

L’obiettivo della giornata è promuovere i diritti e il benessere delle persone disabili in tutti i campi della società civile.

In questa direzione va anche la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità adottata nel 2006, che ha ribadito il principio di difendere e salvaguardare, anche attraverso la ricorrenza del 3 dicembre, la qualità della vita delle persone disabili rispetto ai principi di uguaglianza e partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società.

Movimento Forense, in uno con i suoi Dipartimenti Nazionali Disabilità, Pari Opportunità e Diritti Umani “Ebru Timtik”, celebra tale giornata al fine di perseguire la tutela e la promozione delle Pari Opportunità e dei Diritti Umani e di mobilitare e sensibilizzare il maggior numero di istituzioni nazionali e internazionali sul tema della diversità e del suo valore, dei diritti inalienabili di ogni essere
umano, indipendentemente dalla condizione fisica, psichica, sensoriale e sociale.

Roma, 3 dicembre 2023

Movimento Forense - La Presidente Avv. Elisa Demma
Dipartimento Nazionale Movimento Forense Disabilità - Il Responsabile Avv. Marco Cerminara
Dipartimento Nazionale Movimento Forense per le Pari Opportunità - La Responsabile Avv.ta Laura Massaro
Dipartimento Nazionale Movimento Forense Dipartimento Nazionale Diritti Umani "Ebru Timtik" - Il Responsabile Avv. Adriano Scardaccione
Coordinamento Componenti CPO di Movimento Forense - Il Responsabile Avv. Domenico Rocco Lombardo

In prima linea  contro la violenza sulle donne. Oggi e sempre.
25/11/2023

In prima linea contro la violenza sulle donne. Oggi e sempre.

28/10/2023

Verso il Congresso

22/09/2023

Edizione Speciale dell'Osservatorio di MF per le Pari Opportunità.
Oggi incontreremo l'Avvocata Antonella Dario che illustrerà il progetto MF Giuriste Milano e l'Avv. Pasquale Orrico, Presidente di MF Milano e Segretario del CPO di Milano, che ci parlerà dell'importanza del CPO

16/09/2023

È passato un anno, e quel 16 settembre 2022 ci è rimasto nella mente e nel cuore. Con il brutale assassinio di Mahsa Amini un’altra “primavera araba” è annegata nel sangue, versato da un regime islamico ottuso e criminale. Quando la Polizia Morale di un Paese che si finge “democratico” massacra una studentessa di 22 anni perché non indossa correttamente il velo, la Storia segna un punto di non ritorno. E infatti da allora l’Iran è uscito in ogni senso dalla Storia. Migliaia e migliaia di ragazze e ragazzi arrestati, torturati, uccisi, solo perché sognano, e gridano “Donna, vita, libertà”. Per svegliare le nostre coscienze intorpidite, noi della Stampa lanciammo a gennaio una raccolta di firme, che in pochi giorni diventarono 100 mila, poi 200 mila, poi 300 mila, poi molte di più.

L’editoriale del direttore Massimo Gianni su La Stampa

Address


Alerts

Be the first to know and let us send you an email when Movimento Forense per le Pari Opportunità posts news and promotions. Your email address will not be used for any other purpose, and you can unsubscribe at any time.

Contact The Business

Send a message to Movimento Forense per le Pari Opportunità:

Videos

Shortcuts

  • Address
  • Alerts
  • Contact The Business
  • Videos
  • Claim ownership or report listing
  • Want your business to be the top-listed Law Practice?

Share